Cooperativa El Bosque Guatemala:

Non sono tanti gli italiani che girovagano per le piantagioni di caffè con l’intento di costruire progetti su un principio di condivisione sociale. Massimo Mogiatti di Shadhilly (cooperativa di commercio equo e solidale) è una di queste poche persone che dedicano la loro vita a obbiettivi più grandi del puro businnes, con visioni allargate alla società e al bene comune. Retribuendo i contadini con un valore maggiore di quello di mercato, è richiesta la massima dedizione a chi lavora i caffè per far si che le produzioni siano attentamente processate e di elevata qualità. In questo caso parliamo del caffè dei grandi vulcani, in Guatemala, un caffè lavato che la cooperativa Nueva Esperanza produce è coltiva su un terreno argilloso e arenoso, ad una altezza compresa tra 1500 e 1600m ad El Bosque, nel Municipio di Santa Cruz Naranjo (Santa Rosa). Coltivato sui pendii della montagna, all’ombra di alberi ad alto fusto, le cigliegie di caffè vengono raccolte con la tecnica del picking (raccolta manuale a più passaggi) e processate sul posto per via umida. La selezione del crivello è eseguita attraverso una “saranda” meccanica mentre l’eliminazione di difetti e impurità è fatta manualmente dai soci. Il risultato è una arabica SHB (Strictly Hard Bean) di equilibrata acidità aromatica, con un forte sentore fruttato, di fiori freschi e con note di mandorle caramellate.